Donne Impresa

11 Marzo 2016

creditagri


Aziende in rosa: credito più facile con CreditAgri Italia

Mentre la femminilizzazione dell’imprenditoria avanza (soprattutto in agricoltura dove una azienda su tre è  rosa) resta grave il problema del ricorso al credito per le donne. A dirlo sono i dati che evidenziano la preferenza  delle imprese femminili a ricorrere a capitali propri o familiari per avviare l’attività o per fare investimenti. Il numero delle donne che si rivolgono alle banche per chiedere un finanziamento è di gran lunga inferiore a quello degli uomini e di solito anche gli importi richiesti sono più bassi. Le ragioni? Sono molteplici e non dipendono solo dalla prudenza con cui le donne si avvicinano al prestito. In qualche caso sono le garanzie richieste dal sistema bancario a non essere adeguate all’impresa femminile, spesso di piccole  dimensioni , più giovani e a conduzione individuale. Di fatto restano poche donne che si rivolgono alle banche, aumentano le imprese condotte da donne  che non ottengono il credito richiesto  e diminuiscono quelle che si vedono accolta la pratica di finanziamento. In questo contesto risulta particolarmente utile ed efficace la presenza nel sistema Coldiretti di Creditagri, ente di garanzia che condivide il rischio con la banca  e soggetto  accreditato, attraverso cui il settore agricolo può accedere e utilizzare il Fondo Centrale di Garanzia.  Ma c’è di più. Le imprese rosa, attraverso Creditagri Italia, possono beneficiare delle importanti risorse messe a disposizione dal Ministero delle pari opportunità per sostenere l’imprenditoria rosa. Per saperne di più contattate il referente territoriale della società di intermediazione creditizia

SHARE ON :
POST CORRELATI