Donne Impresa

30 Gennaio 2012

COLDIRETTI PIACENZA: AL VIA IL PERCORSO DI EDUCAZIONE ALLA CAMPAGNA AMICA

Prima lezione domani 31 gennaio alla Scuola Vittorino da Feltre,

Con l’incontro di domani 31 gennaio alle ore 9.30, presso la scuola Vittorino da Feltre in via Manfredi 40, prenderanno il via le lezioni di “Educazione alla Campagna Amica”, iniziativa promossa da Coldiretti e Fondazione Campagna Amica, incentrata sul tema  “La mia merenda. Sana, locale, stagionale”. Il consolidato progetto (iniziato già nell’anno scolastico 2001/2002), com’è noto, ha lo scopo di avvicinare i ragazzi al mondo rurale ricostruendo il legame che unisce i prodotti dell’agricoltura e la stagionalità con i cibi consumati ogni giorno, nella convinzione che una sana educazione alimentare, debba iniziare proprio dalla scuola e quindi, di converso, coinvolgere le famiglie.

“Con il titolo che quest’anno abbiamo voluto dare al programma, sottolinea il direttore di Coldiretti Piacenza Massimo Albano, intendiamo porre l’attenzione su messaggi e immagini accattivanti, che quotidianamente ci invitano  a mangiare cibo presentato come il frutto della tradizione e della cucina italiana. In realtà, l’enorme sistema di rifornimento della distribuzione, ormai completamente globalizzato, ci offre prodotti che normalmente provengono da molto lontano. Basti pensare che ogni pasto percorre mediamente quasi duemila chilometri con aerei, navi o camion prima di giungere sulle nostre tavole”.

“Formare consumatori consapevoli del patrimonio enogastronomico del proprio territorio, prosegue Albano, significa valorizzare le produzioni locali, scegliere i prodotti stagionali e imparare ad osservare e salvaguardare l’ambiente circostante, per lo sviluppo dell’agricoltura, settore primario del Paese.”

Inoltre quest’anno è previsto anche un incontro rivolto ad insegnanti e genitori, con esperti dell’Unità operativa di Neuropsichiatria infantile e del centro regionale per i disturbi del comportamento alimentare in età evolutiva del Policlinico S.Orsola Malpighi di Bologna. Tutto questo per migliorare la conoscenza dei prodotti locali e favorire la scelta di stili alimentari sani, per contrastare i problemi legati al sovrappeso e all’obesità.

“Il progetto di educazione alimentare, conclude Albano, è parte integrante del programma scolastico e nei prossimi mesi incontreremo oltre 3000 studenti degli istituti di città e provincia. Un’adesione che comprende l’intero territorio, dalla collina-montagna fino alla bassa e che,  oltre ad essere condiviso da istituzioni ed enti che ci hanno concesso il patrocinio, ha il sostegno, delle amministrazioni locali, i cui rappresentanti, spesso ci accompagneranno durante le lezioni.”

 

Il progetto di Educazione alla Campagna Amica ha ottenuto la condivisione degli enti e istituzioni del territorio provinciale:

Prefettura di Piacenza, Università Cattolica di Piacenza, Provveditorato di Piacenza, Comune di Piacenza, Provincia di Piacenza, Banca di Piacenza, Fondazione di Piacenza e Vigevano,  Avis, Associazione Autonoma Diabetici Piacentini, Camera di Commercio, Consorzio BioPiace, Cio, Associazione Apicoltori, Consorzio Grana Padano, Consorzio Agrario Provinciale, Consorzio di Bonifica.

SHARE ON :
POST CORRELATI