Donne Impresa

3 Ottobre 2016

coldiretti donne impresa umbria

DONNE IMPRESA COLDIRETTI UMBRIA E ANT,
“AGRICULTURA: ECONOMIA, ARTE E SALUTE”
Mercoledì convegno a Perugia presso l’Università dei Sapori
e “L’Umbria in tavola per ANT”

“AGRIcultura: economia, arte e salute”, questo il titolo del convegno in programma mercoledì prossimo alle ore 17,00 a Perugia, promosso da Donne Impresa Coldiretti Umbria, Fondazione ANT (Assistenza Nazionale Tumori) e Università dei Sapori di Perugia.

Occorre insistere con una giusta informazione – afferma la responsabile nazionale Coldiretti Donne Impresa Lorella Ansaloni, tra i relatori del convegno che si svolgerà presso la sede dell’Università dei Sapori – per sensibilizzare i cittadini sull’importanza che una sana alimentazione assume per la prevenzione di molte malattie. Una dieta corretta e ricca di principi nutritivi genuini come quella mediterranea (riconosciuta nel 2010 patrimonio immateriale dell’umanità dall’Unesco) – aggiunge Ansaloni – contribuisce infatti ad un calo dell’incidenza sia delle malattie tumorali che di altre patologie. In quest’ottica è necessario prestare grande attenzione a quanto acquistiamo, sull’origine certa dei cibi e sulla loro qualità: per questo negli ultimi anni – aggiunge Ansaloni – sempre più cittadini-consumatori prediligono rivolgersi direttamente dal produttore, con cui si instaura uno stretto rapporto di fiducia e in grado di spiegare pure la “storia” e le caratteristiche di quanto arriverà in tavola. A testimoniare questa tendenza il boom nel 2016 dei mercati di vendita diretta del contadino, dove hanno fatto la spesa più di 4 italiani su 10 (43%) con un aumento record del 55% negli ultimi 5 anni.

Una sana e corretta alimentazione è un alleato indispensabile per la nostra salute – ribadisce Carol Piermarini, responsabile regionale di Donne Impresa – con il buon cibo che si rivela anche un prezioso volano per conoscere o riscoprire le bellezze ambientali, artistiche e culturali del nostro territorio, generando un circuito virtuoso utile all’intera economia, oltre che al benessere fisico. Oggi infatti le imprese agricole multifunzionali riescono, grazie alla valorizzazione di territorio, produzioni agricole e ambiente, a creare anche un importante trait d’union pure con le ricchezze legate all’arte e alla cultura millenaria del nostro Paese, uniche ed inimitabili.

E proprio la capacità di coniugare la sfida con il mercato, il rispetto dell’ambiente e la qualità della vita a contatto con la natura sembrano essere – sottolinea Coldiretti – tra le principali ragioni della presenza e del successo femminile nelle campagne. In Umbria sono oltre diecimila le imprese a conduzione femminile, circa un terzo del totale: una presenza che è particolarmente rilevante nelle attività più innovative e multifunzionali come dimostra il protagonismo delle donne nei mercati degli agricoltori di Campagna Amica, negli agriturismi e fattorie didattiche. Oltre ad Ansaloni e Piermarini al convegno interverranno, tra gli altri, il presidente Coldiretti Umbria Albano Agabiti, Andrea Marchini docente di Economia e marketing dei consumi alimentari dell’Università di Perugia, Debora Scarcella nutrizionista ANT, Samuele Tognaccioli Presidente Fida Umbria e Pierpaolo Ramotto docente di Pittura all’Accademia di Firenze.

Infine – conclude Coldiretti – saranno proprio le eccellenze delle imprese agricole umbre, cucinate dagli chef dell’Università dei Sapori, le protagoniste della cena di beneficenza “L’Umbria in tavola per ANT”, con cui il mondo agricolo locale vuol esprimere la propria solidarietà e vicinanza alle attività della Fondazione in favore di quanti stanno soffrendo.

SHARE ON :
POST CORRELATI