Donne Impresa

1 Giugno 2016

coldiretti donne impresa parma

Grande festa per gli alunni aderenti al percorso didattico “Il cibo giusto: dal campo alla tavola” quella celebrata presso la sede di Coldiretti  Parma in occasione della cerimonia di premiazione delle scuole dell’infanzia, elementari e medie  di Parma e provincia che si sono distinte per i migliori elaborati. Lo comunica Coldiretti Parma nel ricordare il successo dell’evento che ha coinvolto, nel corso dell’anno scolastico 2015/2016, oltre mille alunni che, insieme agli insegnanti, hanno seguito l’iter pedagogico promosso da Coldiretti in collaborazione con Coldiretti Donne Impresa. I lavori prodotti dalle scuole, tutti di grande pregio, hanno testimoniato l’impegno  e la dedizione da parte di insegnanti e alunni nell’affrontare i temi del percorso di educazione alimentare proposto da Coldiretti: dalla conoscenza del territorio con i suoi prodotti alimentari d’eccellenza, dalla stagionalità alla lettura delle etichette, dai marchi dei prodotti alla biodiversità,  dalla conservazione dei cibi alla lotta allo spreco. I lavori realizzati dalle scuole – evidenzia Coldiretti Parma – sono il risultato di un’esperienza diretta, maturata anche grazie agli incontri realizzati in aula con tecnici ed esperti del settore e alle visite guidate sul territorio in aziende agricole e di trasformazione, fattorie didattiche e nei mercati di Campagna Amica. “Il risultato raggiunto conferma ancora una volta – commenta il Presidente di Coldiretti Parma Luca Cotti – come il progetto di Educazione alla Campagna Amica sia una proposta vincente della nostra Organizzazione per avvicinare bambini e ragazzi alla conoscenza della realtà agricola, dei prodotti del nostro territorio e far acquisire loro strumenti e buone prassi per una corretta  e sana alimentazione”. Apprezzamento per il progetto e per la sua piena riuscita è stato espresso dal Prof. Adriano Monica in rappresentanza dell’Ufficio Scolastico Provinciale.

Un ringraziamento a scuole, insegnanti ed alunni è stato portato da Monica Azzoni, responsabile provinciale Donne Impresa Coldiretti, che, insieme a Paola Ferrari referente per il progetto e a Gianfranco Mazza referente per Agrimercato Parma, ha seguito e accompagnato gli alunni nelle uscite sul territorio e negli incontri realizzati in classe. “Stilare una graduatoria e individuare i vincitori – ha commentato il Direttore di Coldiretti Parma Alessandro Corsini – non è mai facile in quanto tutte le scuole si sono impegnate al massimo e hanno presentato elaborati di alto valore culturale e artistico. Segno questo che il nostro progetto ha saputo attrarre e coinvolgere i ragazzi con giuste metodologie per approfondire il percorso del cibo dal campo alla tavola e metterli a contatto diretto con i produttori per conoscere anche la storia che sta alle spalle del cibo che mangiamo.  Una giuria qualificata ha stilato la graduatoria ispirandosi ai criteri dell’attinenza e approfondimento del tema assegnato, della creatività e fantasia con cui i ragazzi hanno realizzato le opere iconografiche presentate”. Opere che hanno fatto bella vista in una mostra realizzata ad hoc per la cerimonia di premiazione, suscitando l’apprezzamento e il plauso di tutti i partecipanti.

I vincitori del concorso sono stati: per le scuole dell’Infanzia la Scuola dell’Infanzia Samorè di Bardi;  per le Elementari la scuola elementare di Fontevivo (classi III-IV-V); per le Medie la scuola Media di Varano Melegari (classi IIA –IIB)

Al secondo posto si sono classificate: la scuola dell’Infanzia Don Milani di Fidenza; la scuola elementare di Carignano (classe II); la scuola Media G. verdi di Corcagnano (classe IIA) .

Premio speciale per la creatività alla scuola elementare di Basilicagoiano/Montechiarugolo (classi I-II-III-IV-V).

Alle scuole premiate sono stati consegnati libri e buoni acquisto materiale didattico, cappellini e magliette per i ragazzi. Un riconoscimento e l’attestato di partecipazione è stato dato a tutte le scuole partecipanti.

La giornata è terminata con un buffet tutto a base di prodotti delle aziende agricole del Circuito Campagna Amica.

SHARE ON :
POST CORRELATI