Donne Impresa

14 Settembre 2016

coldiretti donne impresa modena

TERREMOTO: DA MEDOLLA AD AMATRICE IL PONTE DI SOLIDARIETA’ DI COLDIRETTI

Venerdì 16 settembre, presso il Garden Vivai Morselli di Medolla, via Statale 124, in vendita la caciotta della solidarietà

 

COMUNICATO STAMPA

 

 Parte proprio da Medolla, cuore del sisma del 2012, la solidarietà per le aree terremotate del Centro Italia di Coldiretti Modena che da domani, per sostenere la ripresa delle attività e la ricostruzione, promuove la caciotta della solidarietà prodotta con il latte raccolto negli allevamenti colpiti dal sisma.

Lo rende noto Coldiretti Modena nel ricordare che  le caciotte saranno a disposizione, a fronte di un’offerta di 10,00 euro, da domani venerdì 16 settembre, nella Bottega Italiana del Garden Vivai Morselli di Medolla (in via Statale 124) che devolverà l’intero incasso alle aziende danneggiate.

 

“Con questa iniziativa vogliamo fermare l’abbandono del territorio sostenendo il lavoro che, nelle campagne terremotate, significa soprattutto salvare le stalle – afferma Lorella Ansaloni, responsabile nazionale Coldiretti Donne Impresa e titolare della Bottega. Il tutto – continua Ansaloni – è possibile grazie da una mobilitazione straordinaria coordinata da Coldiretti per garantire ogni giorno la mungitura e l’alimentazione delle mucche sopravvissute, raccogliere quotidianamente il latte da centinaia di stalle su strade dissestate o chiuse, organizzare la trasformazione nella cooperativa dove è diretto ora gran parte del latte proveniente dalle stalle delle aree terremotate, da Amatrice a Norcia.”

“Qui a Medolla, per averlo vissuto direttamente, sappiamo bene cosa significhi un terremoto con il suo strascico di sconforto, paura e incertezza. Per questo non potevamo che aderire con convinzione a questo progetto, nella speranza che possa portare aiuto concreto e speranza ai nostri colleghi agricoltori che stanno vivendo giorni di difficoltà”

 

La rete della solidarietà coordinata dalla Coldiretti è nata con la collaborazione della cooperativa Grifo latte che nonostante le difficoltà ha garantito continuità nel ritiro e nella trasformazione del latte mentre l’Associazione Italiana Allevatori (AIA) sulla base delle richieste ha consegnato carrelli per la mungitura e generatori di corrente e i Consorzi Agrari d’Italia (CAI) sono impegnati a fornire cibo per l’alimentazione degli animali. Accanto alla caciotta, la Coldiretti ha lanciato un’altra iniziativa per sostenere le aziende terremotate. E’ stato infatti attivato uno specifico conto corrente denominato “Coldiretti Pro-Terremotati” (Iban: IT 74 N 05704 03200 000000127000) dove indirizzare la raccolta di fondi.

 

SHARE ON :
POST CORRELATI