Donne Impresa

25 Febbraio 2016

coldiretti donne impresa brindisi

Alimentazione: obesi o in sovrappeso in puglia il 59,1% degli uomini e il 44,1% delle donne; educazione alimentare nelle scuole a Brindisi

Nel Sud Italia è in sovrappeso o obeso il 10% in più dei consumatori del Nord-ovest. Secondo gli ultimi dati Istat in Puglia il 59,1% degli uomini e il 44,1% delle donne ha problemi di sovrappeso o obesità.

Per questo prosegue il progetto di Educazione alla Campagna Amica in provincia di Brindisi, con i primi 300 bambini delle elementari e materne della scuola Don Milani di Brindisi che hanno mangiato pane e olio extravergine di oliva e frutta e bevuto succo di mele rigorosamente a Km0, un premio per il lodevole impegno di messa a dimora delle piantine nell’orto scolastico.

"Stiamo privilegiando il dialogo diretto con i ragazzi, al fine di comprendere le motivazioni delle loro scelte alimentari ed incentivarne di nuove e più consapevoli. In questo ambito si inserisce pienamente l’educazione alimentare – ha detto il Presidente di Coldiretti Brindisi, Sergio Botrugno – e con essa i prodotti regionali tipici e di qualità, l’agricoltura biologica ed ecocompatibile, il recupero delle migliori tradizioni eno-gastromiche, le vie dell’olio, del vino e del ciliegio, situazioni strategiche che si fondano sul rapporto diretto tra impresa agricola e cittadino-consumatore che la Coldiretti è da tempo impegnata a promuovere e sviluppare con il Progetto “Educazione alla Campagna Amica””.

Si intende creare in questo modo una rete stabile ed in continua espansione di imprese agricole ed agrituristiche sul territorio regionale che possano diventare punti di riferimento per l’educazione alimentare ed agroambientale.

“Le finalità del Progetto consistono – ha spiegato il Direttore di Coldiretti Brindisi, Aldo De Sario – nell’offrire agli studenti e alle loro famiglie, agli insegnanti e, più in generale, ai consumatori una visione concreta e reale dell’agricoltura regionale, un programma di educazione alimentare, alcune informazioni “immediate” sull’agricoltura biologica ed ecocompatibile e, non da ultimo, uno spaccato sulla difesa dell’ambiente e del territorio e sulla salvaguardia del paesaggio”.

SHARE ON :
POST CORRELATI