Donne Impresa

Progetto di Coldiretti Arezzo

30 Gennaio 2015

Progetto di Coldiretti Arezzo

 Educazione alimentare: l’orto coltivato

a scuola dai bambini sta dando i primi frutti

Non è “il campo dei  miracoli di Pinocchio” anche se, agli occhi dei ragazzi della scuola primaria di Montevarchi, sembra che un piccolo miracolo stia accadendo:  l’orto seminato a novembre nel giardino dell’istituto sta dando i primi frutti, e i bambini stanno comprendendo l’importanza di seminare qualcosa che, se accudito e curato, cresce e diventa un prodotto buono che poi potranno mangiare. 

Nella scuola primaria dell’Istituto Raffaello Magiotti di Montevarchi prende, quindi, quota il progetto Educazione alla Campagna Amica che, fino a giugno, impegnerà gli studenti sul tema della corretta e sana alimentazione. Gli obiettivi del Progetto educazione alimentare, condotto da Coldiretti Arezzo con il supporto del Movimento Donne Impresa, è proprio quello di fornire agli studenti delle scuole primarie informazioni sulla piacevolezza del mangiar sano, attraverso la conoscenza e il recupero dei sapori di un tempo. Ma anche quello di raggiungere le famiglie attraverso gli alunni che, adeguatamente formati, riporteranno le conoscenze acquisite  all’interno del loro nucleo familiare. Tulio Marcelli, presidente di Coldiretti Arezzo e Toscana, spiega a sua volta: “Vogliamo insegnare a capire  – ai ragazzi e alle famiglie –  come si riconosce un prodotto sano, cosa vuol dire chilometro zero, cosa vuol dire tracciabilità e stagionalità dei prodotti, e in quale maniera leggere una etichetta. Sono cose importanti che serviranno anche a far conoscere e promuovere la qualità dei prodotti che nascono dal nostro territorio e a recuperare una cultura del gusto”.

SHARE ON :
POST CORRELATI